Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookie modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Chiesa di Santa Maria in Orbignano

Della chiesa di Santa Maria Assunta al Pruno ad Orbignano si hanno notizie certe dal 1276 quando figura tra le chiese suffraganee della pieve di Santo Stefano a Lamporigium (odierna Lamporecchio). Ma i resti del filaretto romanico fanno supporre che le sue origini siano più antiche.
L'appellativo 'al Pruno', è invece da ricercare nell'oggetto sacro che dà il nome popolare alla chiesa, cioè la Madonna col Bambino in legno di quercia scolpito e dipinto, detta appunto 'del Pruno', per la vicenda, raccontata secondo tradizione, in seguito al suo ritrovamento in una macchia di rovi (o pruni), dopo che era stata trafugata.
L'edificio romanico, i cui pochi resti rimangono presso la tribuna, subì un radicale rimaneggiamento e ampliamento nella prima metà del Trecento con la crescita di un sentito culto mariano; in questo periodo la chiesa venne anche popolarmente elevata a rango di santuario. Sempre del Trecento è la costruzione di un piccolo chiostro e la ricostruzione della canonica. Ulteriori lavori risalgono al periodo post-bellico e si protrassero fino alla fine degli anni Settanta.
Sulla parete sinistra troviamo alcune raffigurazioni a prevalenza mariana. Sulla parete destra e presso la tribuna tre scene assemblate raffigurano la 'Natività di Gesù' con l''Adorazione dei pastori' e la 'Lavatura dell'Infante'. Questi dipinti evocano in maniera sorprendente diversi particolari degli affreschi di Taddeo Gaddi nella Cappella Baroncelli (1335) nella chiesa di Santa Croce a Firenze.
Altra opera di spicco all'interno dell'edificio è un'acquasantiera di marmo di Carrara con tazza circolare a forma di calice floreale attribuibile alla metà del Trecento per l'evidente gusto gotico.  
Orbignano è importante anche per il legame del territorio della parrocchia con la famiglia Da Vinci. Nel Cinquecento infatti risiedeva presso la Costareccia uno dei fratelli di Leonardo, ser Domenico da Vinci. Nel 1594, dopo la morte veniva sepolto nel chiostro della chiesa di Orbignano il fratello minore di Leonardo, ser Lorenzo da Vinci.

Informazioni

  • Indirizzo: Via Orbignanese, 1, Lamporecchio

  • Orari di apertura: su appuntamento

  • Telefono: 0573 82110