Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookie modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Abbazia di San Giusto

Si tratta della piu' antica delle pievi del Montalbano, probabilmente costruita dai monaci dell'ordine di Brunone da Cluny tra l'XI e il XII secolo. È immersa in una ricca vegetazione di lecci, cerri e pini ai piedi della vetta Pietramarina. Fu rifugio sicuro per chi si avventurava per quei sentieri impervi e rischiosi, ma anche punto di riferimento per tanti viaggiatori. Si racconta che a guidare i viandanti spersi nella stagione invernale era una campana, detta "la Sperduta" che sul far del tramonto risuonava. La pianta della chiesa è a croce latina, costituita da una navata unica e da un transetto sopraelevato che termina in tre absidi. Al di sotto del transetto vi è la cripta coperta con volte a crociera sostenute da corte colonne. Sulla facciata gli inserti di marmi bianchi e verdi al di sopra del portale della bifora, alludono ad una varietà pratese e pistoiese del romanico pisano. Nonostante la chiesa sia stata sconsacrata e adibita ad annesso colonico nel Settecento, al suo interno ha mantenuto l'originaria struttura romanica. Non vi è invece traccia dell'antico monastero.
Attualmente non è visitabile perchè necessita di enormi interventi di ristrutturazione.

Informazioni

  • Indirizzo: Via Montalbano, Verghereto, Pinone, Carmignano

  • Costo del biglietto: ingresso libero